Testata_gdt
Sciopero dei trasporti, mercoledì 19 marzo disagi in tutta Italia
17 Marzo 2014 Abruzzo
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il rinvio dell’agitazione prevista per il mese di febbraio, le Segreterie Nazionali delle sigle sindacali  Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl FNA, Faisa-Cisal hanno indetto per mercoledì 19 marzo 2014 lo sciopero del trasporto pubblico locale, che come prevedibile comporterà pesanti disagi in tutte le città e regioni italiane.

Le modalità di adesione variano da città a città, questo il riepilogo (in aggiornamento)

  • Milano – Lo sciopero nel capoluogo lombardo vedrà lo stop di Bus, Tram e Metropolitane dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio
  • Roma – Sulla rete Atac e RomaTpl, bus, tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma-Lido, Roma Nord e Roma-Giardinetti fermi tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio. Nella notte tra martedì 18 e mercoledì 19 marzo, possibili disagi per i bus notturni
  • Torino –  Nel capoluogo piemontese lo sciopero avrà la durata di 24 ore. Metropolitana e mezzi urbani, tram e bus, garantiranno il servizio tra le ore 6.00 alle ore 9.00 e tra le ore 12.00 alle ore 15.00.  Le autolinee extraurbane e i treni Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e Torino-Aeroporto-Ceres saranno in servizio fino alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 nel rispetto delle fasce di garanzia.
  • Bologna –  Il personale Tper aderisce allo sciopero dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio. Pertanto in queste fasce orarie non saranno garantiti i servizi suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna, Ferrara ed Imola
  • Firenze – Disagi per Bus e Tram da inizio servizio alle 06.00, dalle 9.15 alle 11.45 (saranno effettuate le corse con partenza ai capolinea fino alle ore 8:59) e dalle 15.15 a fine servizio (saranno effettuate le corse con partenza ai capolinea fino alle ore 14:59)
  • Venezia – Riduzioni e soppressioni dei servizi automobilistici sulla terraferma e di navigazione in laguna tra le 9 e le 16,30 e dalle 19, 30 a fine servizio, con la garanzia dei servizi minimi di collegamento con le isole e delle le fasce di servizio dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 16.30 alle 19.30. La funicolare terrestre People Mover sarà regolarmente operativa
  • Genova – Il personale Amt di bus, metropolitana e Ferrovia Genova- Casella si fermerà da inizio servizio alle 6.00, dalle ore 9.00 alle ore 17.30 e dalle 20.30 a fine servizio.
  • Napoli – I mezzi MetroNapoli (Metropolitana e Funicolari) si fermeranno dalle ore 9 alle 17 e dalle 19,45 a fine servizio. Su bus e tram ANM disagi tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio
  • Bari – Garantiti i servizi minimi previsti nelle fasce orarie pendolari.
  • Modena – Stop per i mezzi del servizio urbano ed extraurbano dalle 8.30 alle 12 e dalle 16 a fine servizio.
  • Piacenza – Servizio urbano, bus fermi da inizio servizio alle ore 7, dalle 10 alle 12 e dalle 15 a termine servizio. Servizio extraurbano e suburbano disagi dalle 8,30 alle 12 e dalle 15 a termine servizio.
  • Reggio Emilia – Possibili astensioni dal lavoro dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15,30 sino a fine servizio.
  • Padova – Garantite le corse di bus e tram in partenza dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 15.30
  • Perugia – Servizi autobus urbani ed extraurbani, Navigazione Lago Trasimeno, Minimetrò di Perugia, servizi a rischio dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 24.
  • Bolzano – Per i servizi urbani ed extraurbani di SASA SpA-AG l’astensione dal lavoro è prevista dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 24.
  • Trieste – Il personale incrocerà le braccia dalle ore 9.00 alle 0re 13 e dalle ore 16.00 a fine servizio.

Relativamente le ferrovie e autolinee gestite da società regionali:

  • SAD – Per i servizi extraurbani su gomma e su impianti fissi (Funicolare Mendola, funivia e tramvia del Renon e funivia di S. Genesio) lo sciopero è previsto dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 24.00. Per i servizi ferroviari sulle linee Bolzano-Merano, Merano-Malles e Fortezza-San Candido operati da SAD disagi previsti dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e dalle ore 21.00 alle ore 24.00.
  • Trenord – Possibili disagi con soppressione di corse solo sulle linee FERROVIENORD e Malpensa Express dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e dalle ore 21.00 alle ore 24.00. Possibili ripercussioni nelle stesse fasce orarie anche sul Passante Ferroviario e sulle linee Suburbane S1, S2, S3, S4, S9 ed S13.
  • Ferrovie Udine CividaleGarantiti solo i treni previsti tra Udine e Cividale (e viceversa) nella fascia orari dalle 7 alle 8 e dalle 17 alle 19.
  • Ferrovia Adria – Mestre-Sistemi Territoriali – Il servizio subirà variazioni con conseguente soppressione dei treni indicati come specificato nell’avviso in allegato (v. avviso) 
  • Servizi ferroviari TPER  – Disagi da inizio servizio alle ore 6, dalle ore 9 alle 18 e dalle 21 a fine servizio sulle linee della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara. Disagi conseguenti allo sciopero dei dipendenti TPER potrebbero verificarsi anche in relazione alla possibile soppressione di treni TPER che circolano sul servizio regionale delle linee della rete RFI Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, Ferrara-Bologna-Imola-Rimini, Bologna-Poggio Rusco, Bologna-Parma, Parma-Fornovo-Fidenza, Modena-Mantova.
  • Umbria Mobilità – Il personale ferroviario si asterrà dalle 8,45 alle 11,45 e dalle 14,45 a fine servizio. I treni che partono dalla stazione di origine nella fasce orarie sopra riportate giungeranno nella stazione di termine corsa. I treni che partono dalla stazione di origine al di fuori delle fasce orarie sopra riportate non saranno garantiti.
    Servizi ferroviari effettuati da Umbria Mobilità in nome e per conto di Trenitalia: in caso di adesione, saranno garantiti i soli servizi minimi previsti nell’orario di Trenitalia.
  • Ferrotramviaria-Ferrovie del Nord Barese  – Agitazione del personale dalle 8 alle 12 e dalle 15 a fine servizio. Pertanto, in tale giornata e nella suddetta fascia oraria, potrebbe non essere garantita la regolare effettuazione dei treni e delle corse automobilstiche.
  • Ferrovie Appulo Lucane – I servizi essenziali ferroviari ed automobilistici potrebbero non essere garantiti tra le 8.30 e le 12.30 e dalle 15,30 a fine servizio
  • Ferrovie del Gargano – Possibili ritardi o soppressioni sia delle corse ferroviarie sia delle corse automobilistiche nella fascia oraria dalle ore 8.06 alle ore 12.29 e dalle ore 15.31 alle ore 24.00.

"2" Comments
Comments are closed
IlPendolare Magazine - La Gazzetta dei Trasporti Registrazione Tribunale di Roma n. 461/2007 Una realizzazione Officina Mediatica di Giovanni Giglio - P.Iva 12971161000 // Hosted by Aruba
****