Testata_gdt
Re460 delle SBB - Foto Giovanni Giglio
Accordo tra RFI e FFS/SBB per ERTMS sulle linee di confine
12 Febbraio 2015 Dalle Aziende
Print Friendly, PDF & Email

Attivare la piena interoperabilità sulle linee ferroviarie di confine fra Italia e Svizzera con l’ERTMS/ETCS (European Rail Traffic Management System/European Train Control System), il sistema tecnologico di ultima generazione per la supervisione e il controllo del distanziamento in sicurezza dei treni.
Entro fine 2016 il sistema ERTMS/ETCS sarà operativo sulle linee Iselle – Domodossola e Ranzo-Sant’Abbondio (Svizzera) – Luino, relazioni ferroviarie inserite nel Corridoio merci europeo “Rail Freight Corridor 1 Rhine – Alpine”.
E’ l’obiettivo del contratto di cooperazione fra Rete Ferroviaria Italiana e Ferrovie Federali Svizzere, firmato a Zurigo da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di RFI, e Philippe Gauderon, responsabile della Divisione Infrastruttura di FFS.
Il contratto di cooperazione siglato da Rete Ferroviaria Italiana e Ferrovie Federali Svizzere Divisione Infrastrutture è un’ulteriore tappa nel processo di potenziamento tecnologico dell’infrastruttura ferroviaria in linea con quanto determinato dall’UE. L’ERTMS/ETCS è infatti “lingua comune” scelta dall’Unione Europea per far “dialogare” fra loro le reti continentali e permettere ai treni di diversi paesi di circolare senza soluzione di continuità e con gli stessi standard di sicurezza.
In Italia, primo Paese in Europa ad utilizzare questa innovativa tecnologia, è in funzione sulla rete AV dal 2005, quando è diventata operativa commercialmente la Roma – Napoli.
Il sistema ERTMS/ETCS è basato sulla radiotrasmissione di dati e informazioni che, dalle sale controllo a terra, giungono direttamente al treno in corsa. In questo modo è possibile seguire in tempo reale, istante per istante, la marcia del treno e fornire al macchinista tutte le indicazioni necessarie alla guida in sicurezza con l’attivazione della frenatura d’emergenza nel caso in cui non siano rispettati tutti i parametri e le condizioni di sicurezza (velocità superiore a quella consentita, rallentamenti, ostacoli sui binari, eccetera).

Comments are closed
IlPendolare Magazine - La Gazzetta dei Trasporti Registrazione Tribunale di Roma n. 461/2007 Una realizzazione Officina Mediatica di Giovanni Giglio - P.Iva 12971161000 // Hosted by Aruba
****