Testata_gdt
L'Etr243 Alfa2 di Eav - Foto Regione Campania/Massimo Pica
Consegnato a Benevento il primo treno Alfa 2 di EAV
11 Gennaio 2016 Campania
Print Friendly, PDF & Email


Presentato presso la stazione di Benevento Appia il primo elettrotreno Alfa2, Etr243 003, destinato ai servizi lungo la ferrovia della Valle Caudina Benevento-Cancello-Napoli. Realizzato a Caserta dalla TFA – Titagarh Firema Adler il nuovo convoglio fa parte di una commessa di nuovi treni di ultima generazione acquistati dalla Regione Campania per rilanciare il trasporto ferroviario regionale lungo le linee di competenza dell’EAV – Ente Autonomo Volturno (v. articolo).
“Questa mattina abbiamo inaugurato il nuovo treno TFA per la tratta ferroviaria EAV Napoli-Cancello-Benevento, il primo dei nove acquistati per un importo complessivo di 52 milioni di euro. Si tratta di un treno di nuova generazione per tecnologie, videosorveglianza e comodità di accoglienza dei passeggeri, che entrerà in esercizio a marzo dopo una prima fase di collaudo” queste le parole del presidente della Giunta regionale della campania, Vincenzo De Luca in occasione della presentazione del treno.


“Uno sforzo straordinario compiuto da EAV – Ente Autonomo Volturno srl e Regione Campania, nell’ambito di una linea programmatica che prevede il collegamento di tutti i capoluoghi con Napoli e un’attenzione particolare per le aree interne. Bisognerà in seguito ragionare sul potenziamento del servizio nei giorni festivi e nel periodo estivo, e su un eventuale rafforzamento del tratto Benevento-Pietrelcina. Stiamo facendo l’impossibile per migliorare i collegamenti e rompere l’isolamento delle aree interne. La ‎Campania‬ dovrà avere uno sviluppo equilibrato in tutti i suoi territori” ha concluso De Luca.
Il treno dalle prossime settimane inizierà il ciclo prove di pre-esercizio. Dovrà infatti percorrere 5mila km prima dell’immissione in servizio regolare. Altri 2 complessi gemelli stanno invece svolgendo i test necessari per ottenere l’omologazione e la certificazione da parte dell’ANSF, necessari per ottenere la circolabilità sull’intera rete ferroviaria nazionale.
Ogni complesso è composto da due casse, motorizzate, ed è atto ad una velocità massima di 160 km/h. A bordo è presente la climatizzazione l’impianto di videosorveglianza e diffusione sonora, 140 posti a sedere e 146 posti in piedi, e 2 postazioni riservate ai disabili con relativa ritirata.

Comments are closed
IlPendolare Magazine - La Gazzetta dei Trasporti Registrazione Tribunale di Roma n. 461/2007 Una realizzazione Officina Mediatica di Giovanni Giglio - P.Iva 12971161000 // Hosted by Aruba
****