Abbonamento scontato a Gennaio 2014 su dieci direttrici ferroviarie Trenord




Print Friendly, PDF & Email

Nel mese di ottobre 2013, ben dieci direttrici del Servizio Ferroviario Regionale lombardo non hanno rispettato lo standard minimo di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Gli abbonati di queste direttrici, pertanto, potranno acquistare l’abbonamento mensile di GENNAIO 2014 con uno sconto che aumenta dal 25% al 30%, oppure richiedere il Bonus alla scadenza di validità dell’abbonamento annuale.

Queste le linee per le quali si potrà richiedere il bonus

  • NOVARA – MILANO – TREVIGLIO
  • PORTO CERESIO – VARESE – GALLARATE – MILANO
  • CHIASSO – COMO – MONZA – MILANO
  • CHIAVENNA – COLICO
  • LECCO – MOLTENO – COMO
  • LECCO – BERGAMO – BRESCIA
  • BRESCIA – PIADENA – PARMA
  • MANTOVA – CREMONA – LODI – MILANO
  • MORTARA – NOVARA
  • VOGHERA – PIACENZA

L’indice di affidabilità del servizio tiene conto di ritardi e soppressioni dei treni della direttrice. Quando il valore dell’indice di affidabilità supera lo standard minimo previsto dai Contratti di Servizio, scatta il diritto al bonus per i possessori di abbonamento ferroviario mensile e annuale a Tariffa Unica Regionale.

Il contratto di servizio per il trasporto ferroviario prevede infatti che il riconoscimento del Bonus per gli abbonati dia diritto a uno sconto che da Gennaio 2014 sale al 30% sull’acquisto di un nuovo abbonamento mensile a Tariffa Unica Regionale, compresi gli abbonamenti TrenoCittà. In questo caso sconto si calcola sulla quota di tariffa relativa al treno.
Il Bonus sugli abbonamenti annuali dà invece diritto ad un rimborso del 10% del prezzo dell’abbonamento, se lo standard minimo dell’indice di affidabilità è stato superato tutti i mesi; in caso contrario, il rimborso sarà proporzionale ai mesi in cui è avvenuto il superamento.
Previste alcune eccezioni. Per gli abbonamenti che interessano più direttrici il bonus è riconosciuto per la direttrice più lunga; sono esclusi dal bonus gli abbonamenti validi per le relazioni Milano/Rho,
Milano/Monza, Milano/Pioltello e Milano/Saronno; e solo per la direttrice (n. 40), “Linea S5” Treviglio – Milano – Varese, la percentuale di rimborso riconosciuta resta invariata al 25%.

L’indice di affidabilità del servizio, individuato in collaborazione con i rappresentanti dei pendolari e consumatori, è calcolato mensilmente per ciascuna direttrice e tiene conto dei ritardi superiore a 5 minuti e dei treni soppressi totalmente e non sostituiti con bus:

  • Per le direttrici il cui servizio si svolge prevalentemente su rete FS, lo standard minino è oggi pari a 5,00%;
  • Per le direttrici il cui servizio si svolge prevalentemente su rete FerrovieNord, lo standard minimo è pari a 4.00%;
  • Per la linea S5, la linea suburbana Varese-Milano Passante-Treviglio il cui servizio è stato affidato con gara all’ATI formata da Trenord e ATM, lo standard minimo per l’indice di affidabilità è pari a 4,00%.

Questi nel dettaglio gli indici ottenuti a settembre 2013 dalle linee in gestione Trenord

Trenord_ottobre_2013

Il bonus viene riconosciuto:

AUTOMATICAMENTE, per gli abbonamenti mensili ordinari, TrenoCittà compreso TrenoMilano (limitatamente alla quota ferroviaria): la riduzione, pari al 25% del valore dell’abbonamento, viene applicata automaticamente all’acquisto dell’abbonamento del 3° mese successivo a quello per il quale è stato superato il valore soglia.

SU RICHIESTA, per gli abbonamenti annuali e mensili a più direttrici: in questi casi, l’abbonato deve chiedere il bonus compilando il modulo di rimborso disponibile presso le biglietterie ed i My Link Point di Milano Cadorna, Milano P.ta Garibaldi e Saronno, allegando l’abbonamento in originale.

La richiesta può essere presentata a partire dal terzo mese successivo a quello per il quale è scattato il bonus (o alla scadenza dell’abbonamento stesso) e fino a tutto il quinto mese successivo. TRENORD provvederà all’erogazione del Bonus sotto forma di rimborso con apposita comunicazione.

Shortlink: