Primi atti dell’Authority dei Trasporti su procedure e due indagini su Tpl e accesso alle infrastrutture




Print Friendly, PDF & Email

Primi atti dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti che il 16 gennaio 2014 ha rese efficaci le prime tre delibere, primo atto concreto e immediato dell’Autorità contestualmente alla propria piena operatività, in vigore dal 15 gennaio.
Le delibere riguardano: il Regolamento che disciplina i procedimenti per la formazione delle decisioni dell’Autorità e per la partecipazione ad esse dei soggetti portatori d’interesse; l’avvio di un’indagine conoscitiva sui servizi di trasporto passeggeri, con particolare riferimento a quelli di trasporto pubblico locale e regionale e a quelli diretti ad assicurare la continuità territoriale e l’avvio di un’indagine conoscitiva sull’accesso alle infrastrutture, con particolare riferimento a quelle ferroviarie e aeroportuali.
Il Regolamento approvato disciplina i procedimenti per la formazione delle decisioni di competenza dell’Autorità, nel rispetto della più ampia partecipazione dei soggetti interessati e della trasparenza delle procedure. Oggetto del Regolamento è la definizione dei procedimenti generali e individuali di competenza dell’Autorità, fra i quali: avviare indagini conoscitive nei settori di propria competenza, indagini che in ogni momento possono dar luogo all’esercizio dei poteri dell’Autorità con procedimenti ulteriori su specifici temi o profili emersi nell’ambito dell’indagine stessa (Art. 3); adottare atti di regolazione e indirizzo, stabilendo specifiche procedure di consultazione dei soggetti portatori d’interesse (Artt. 4 e 5); aprire istruttorie e attivare procedure, esercitando i poteri regolamentari, sanzionatori, inibitori e cautelari, nel rispetto dei principi del contraddittorio, della partecipazione e della trasparenza (artt. 6 e 7).
Ambedue le indagini conoscitive deliberate dall’Autorità sono volte tra l’altro a identificare le azioni prioritarie da intraprendere; a tale scopo, saranno avviate consultazioni con le parti interessate per acquisire dati, informazioni e documenti utili per le finalità dell’indagine. Il termine di conclusione del procedimento è fissato in dodici mesi dalla pubblicazione della delibera.
L’indagine conoscitiva sui servizi di trasporto passeggeri sarà rivolta anche ad analizzare le condizioni economiche, la qualità dei servizi nonché ai diritti degli utenti, ivi compresa la definizione degli ambiti di servizio pubblico e degli schemi dei bandi di gara per l’affidamento dei servizi di trasporto. L’indagine conoscitiva sull’accesso alle infrastrutture, con particolare riguardo a quelle ferroviarie ed aeroportuali, è pur essa indirizzata a identificare le prime concrete azioni prioritarie da adottare, tenendo conto anche delle problematiche emerse nei singoli mercati.
In entrambe le due indagini, le procedure per le misure regolatorie potranno essere adottate in qualunque momento, anche prima della conclusione dell’indagine conoscitiva, su temi specifici o profili rilevati durante l’indagine che richiedono un intervento immediato.

Shortlink: